PERCHÈ CARPOOLING

Carpooling vuol dire condividere l’auto per andare al lavoro, a scuola, fuori città, ai concerti, ovunque vogliate. E’ uno degli antidoti alle lunghe file di automobili con il solo conducente a bordo che soffocano i centri urbani. E’ una ricetta per risparmiare, tagliando i costi dei nostri spostamenti. Ed è un bel modo per fare bene all’ambiente.
Il ricorso al carpooling offre benefici sono molteplici aspetti.
Il carpooling è smart. Accanto al trasporto pubblico, il carpooling è una nuova brillante forma di trasporto organizzato. Una cura per i centri urbani congestionati dalle auto: più passeggeri vuol dire meno veicoli, e quindi meno traffico.
Il carpooling è green. Condividere con altre persone lo stesso veicolo per singoli spostamenti, riducendo il numero di mezzi in circolazione, abbatte anche l’inquinamento atmosferico  (gas inquinanti ed effetto serra), per non dire di quello acustico. 
Il carpooling è social. Nuovi passeggeri vuol dire nuove conoscenze, sempre nel rispetto di rigorosi requisiti di sicurezza e privacy.
Il carpooling è cheap. Si possono condividere le spese del viaggio: dal costo del carburante a quelle di ammortamento del veicolo, pedaggi stradali ed eventuali costi di parcheggio.
Nella prassi i viaggiatori tendono a non considerare tra le spese di uno spostamento l’ammortamento del veicolo, che in funzione di costo di acquisto, tassa automobilistica, assicurazione, manutenzione ordinaria e straordinaria, incide mediamente per ben oltre il 50% sul costo totale dell’automezzo.
Ad esempio, nel caso di uno spostamento casa-lavoro di 20 km il costo totale per carburante e ammortamento ammonta mediamente a 10 euro (0,50 euro per km – cfr. Tabelle ACI 2013 per rimborsi chilometrici), a meno di eventuali pedaggi e parcheggi. Tipicamente si è portati, invece, a considerare solo un costo di carburante, che corrisponde, nell’esempio precedente, a 2 euro in funzione di un consumo medio di 14 km/l di benzina.
Il carpooling è già una valida opportunità di spostamento alternativo in Nord Europa, negli Stati Uniti e in Canada. Provalo anche tu, per una mobilità sostenibile.


Carpooling e sicurezza
Unictcarpooling.it offre diversi strumenti per la sicurezza dei passaggi.
Trasparenza. Gli utenti registrati, per acquisire un elevato grado di affidabilità, nel corso della registrazione possono inviare via web copia di un documento di identità (che sarà archiviato e gestito nel pieno rispetto delle norme sulla privacy). Nella lista degli utenti di Unictcarpooling.it, chi ha inviato copia del proprio documento viene segnalato, in modo da offrire a tutti la possibilità di una scelta più sicura e trasparente. Agli utenti che si offrono come conducenti, inoltre, è richiesto di inserire i dati del veicolo (marca, modello, colore), compreso il numero di targa: altro dato che, oltre a facilitare il riconoscimento al momento dell’incontro, serve a rafforzare il livello di fiducia e di garanzia.
Reputazione. Ogni utente registrato che offre o usufruisce di passaggi può dare una valutazione (rating) sui compagni di viaggio. Il giudizio degli altri utenti è un’ottima base per scegliere la compagnia migliore.

Opzione ‘rosa’ 
Unictcarpooling.it garantisce, per gli utenti di sesso femminile, la possibilità di scegliere sole compagne di viaggio donne.

Unictcarpooling.it è tutto questo. Aiutaci a diffondere la cultura della mobilità sostenibile. Aiutaci a sostenere il servizio: Passaparola!








© Copyright 2014 - Tutti i diritti riservati - Università degli Studi di Catania  - P.I. 02772010878 - Powered by www.drivebook.com - Wecon Srl - P.I. 11159511002

Privacy e condizioni d'uso - Informativa ex art. 13 D.Lgs.196/2003